(Tratto dalla Guida del sito Matrimonio.it)
 
DI TESSUTO, COLORATE O TEMPESTATE DI SWAROVSKI. LA MODA, NEL 2015, PUNTA I RIFLETTORI SUI PIEDINI DELLA SPOSA E LO FA CON SCARPE CHE NON PASSANO INOSSERVATE!
C’erano una volta le classiche e sobrie scarpe da sposa. Esse non rubavano minimamente la scena al grande protagonista sartoriale delle nozze (l’abito) ma rimanevano timidamente al loro posto. Negli ultimi anni, però, le scarpe sono diventate sempre più protagoniste contendendosi i riflettori con l’abito nuziale. Il 2015 le ha volute di grande effetto.
 
 Innanzitutto, non solo bianche. Come l’anno passato, anche quest’anno il colore è il grande protagonista del mondo calzaturiero da sposa e, d’altro canto, sempre più sposine amano indossare qualcosa “stacchi” dal quasi obbligatorio total white del vestito.
 
E se un solo colore non dovesse bastare esistono dei bellissimi modelli bicolor (colori che consigliamo di riprendere con qualche elemento del matrimonio: dall’abbinamento dei fiori del bouquet, sino alle partecipazioni). Perfette per un matrimonio estivo, questo tipo di scarpe è sicuramente destinato alle più audaci che desiderano qualcosa di glamour e di estremamente sexy!
 
Altro must del 2015 sono le scarpe gioiello, rese uniche dall’applicazione di elementi preziosi. E’ il caso degli Swarovski da sempre molto amati dagli stilisti per far brillare abiti e scarpe.
 
Come le scarpe nella foto, i cui tacchi sono tempestati dai famosi cristalli e che la ditta  Andrea Iommi ha prodotto incollandoli tutti e 1800 a mano. Andrea Iommi realizza un’ampia gamma di scarpe su misura di altissima qualità, tutte realizzate completamente a mano.
Altro

scritto da Lucia Mancini - QUESTIONE DI STILE  http://www.primapaginaonline.it/

Capita che a volte, quasi di soppiatto, nascano e crescano a pochi passi da casa propria dei veri gioielli dell’artigianato. Nonostante non ci sia voglia di nascondersi, alcune scelte di marketing celano ai più il proprio potenziale, mentre invece altre lo mostrano apertamente.

È il caso dell’azienda calzaturiera Andrea Iommi, che prende il nome dal proprietario e fondatore. Una ditta a tenuta familiare, che basa la sua forza sulla professionalità e sulla bravura di chi ci lavora e, soprattutto, sulla realizzazione puntuale dei desideri di ogni cliente. Situata a Porto San Giorgio, in via Cotechini, l’azienda di Andrea Iommi ha costruito la propria nomina sul passaparola piuttosto che sulla pubblicità, grazie alla buona impressione lasciata a chiunque si rivolga a loro per ottenere scarpe comode e belle. Di questa ditta ne parliamo proprio con il suo proprietario, Andrea Iommi.

Altro
Di seguito, le recensioni , che alcune clienti, hanno lasciato sulla nostra pagina Facebook (Andrea Iommi shoes).
Francesca - ha recensito Andrea Iommi shoes — 5 stella
16 dicembre·
Ho ordinato le scarpe per il mio matrimonio sono arrivate ieri e devo dire che sono rimasta molto soddisfatta.
Scarpe comodissime e stupende!
Ringrazio veramente la società per il lavoro svolto e consiglio a chi è alla ricerca di scarpe loro perché sono molto professionali e delle scarpe così in giro non si trovano!
Sara - ha recensito Andrea Iommi shoes — 5 stella
3 ottobre ·
Andrea Iommi ha realizzato un paio di scarpe su misura perfette, a distanza... Professionista gentile, preciso, puntuale e disponibile. Grazie
Altro
 dal "Corriere Adriatico" del 4/10/2007
 PORTO SAN GIORGIO - Dio salvi la Regina, che alle scarpe degli inglesi ci pensa un ragazzo di Porto San Giorgio. Laura Davies, campionessa di golf, quando esce dal green, non indossa calzature british: porta ai piedi solo quelle realizzate su misura dalle mani di Andrea Iommi, 30 anni, sangiorgese puro sangue figlio d’arte.
Lady golf, infatti, ha ordinato lo stesso modello, ballerina numero 43, in 15 colori differenti (shoes on measure), per non aver problemi di abbinamento. Tutto il mondo è paese. Anche oltre Manica.
 Andrea Iommi dal novembre del 2002 è il titolare dell’azienda che porta il suo nome e cognome. Perché, come direbbe Venditti, gli amori a volte fanno dei giri immensi e poi ritornano. E lui, dopo essersi laureato in Economia aziendale all’Università di Bologna e aver avuto proposte di lavoro “da scrivania” in giro per l’Italia, ha deciso - pur osteggiato un po’ da tutti - di ritornare alle origini: nelle Marche e più precisamente nella sua Porto San Giorgio, rilevando e cambiando pelle all’azienda di papà Alfredo dove fin dai 14 anni era cresciuto tra modelli, ritagli ed estati passate dietro al bancone da lavoro. “Ho trasformato l’azienda di mio padre e mia madre - spiega Andrea -. Prima produceva scarpe standard da donna, ora è una fabbrica di nicchia, di settore, quasi di servizio, specializzata in calzature da sposa, calzature da cerimonia, calzature da ballo, calzature da uomo e calzature su misura per qualsiasi richiesta. Con borse o pochette abbinate.
Altro

dal "Corriere Adriatico" del 24/4/2011

Le scarpe fatte a mano di Iommi conquistano pure la Ramazzotti
Invece di spendere fior fiori di quattrini per manifesti e spot, ha deciso di farsi pubblicità puntando tutto su una clientela fatta di Vip e volti noti. Così Andrea Iommi, sangiorgese doc, cerca di contrastare, dal suo piccolo laboratorio sangiorgese, lo strapotere del distretto calzaturiero.
 
 
Andrea è a capo di un’azienda calzaturiera che ha sede in via Cotechini, lungo la strada provinciale fermana e che da alcuni anni a questa parte sta facendo innamorare, con le sue creazioni fatte a mano, Vip di mezza Italia, a partire da Marina Suma fino a Micaela Ramazzotti che, per girare “Il cuore grande delle ragazze” di Pupi Avati, si è rivolta proprio a lui.
Altro